Memoria e Antifascismo

Presentata dall’ANPI nazionale al Procuratore di Roma formale denuncia contro CasaPound e Forza Nuova

By 28 Giugno 2019 2 Comments
Tricolore - 2 giugno

L’ANPI nazionale ha presentato al Procuratore di Roma formale denuncia contro le organizzazioni neofasciste, in particolare Forza Nuova e CasaPound, per i numerosi atti di intimidazione, violenza e apologia di fascismo da queste commessi ripetutamente negli ultimi tempi. Nella denuncia si chiede, inoltre, di procedere al sequestro della sede di CasaPound, a Roma, occupata abusivamente.

La nostra Associazionecommenta Emilio Ricci, legale e Vice Presidente nazionale ANPI –  ha ritenuto urgente avviare un’operazione penale perché non sono  più tollerabili la presenza e l’attività criminosa di questi gruppi che si pongono in palese contrasto con la Costituzione della Repubblica e con le leggi vigenti in materia di apologia di fascismo, la Scelba e la Mancino. Auspichiamo che si arrivi il prima possibile a sentenze che consentano alle autorità competenti  di sciogliere finalmente CasaPound, Forza nuova e le altre organizzazioni affini

2 Comments

  • Massimo Betti ha detto:

    Bene! Mi sembra il minimo che si doveva fare.

  • alberto memoli ha detto:

    Sono aasolutamente d’accordo con la denuncia dell’ANPI (come potrebbe essere altrimenti) Credo anche che occorre lottare perchè non venga dato a questi fuoriusciti dalla storia e dalle fogne nella quali erano eran stati rinchiusi uno spazio politico. Gente che inneggia ancora al ventennio, che si dichiarano fascisti del terzo millennio, che nascondono la loro grettezza e ignoranza dentro squallide e ridicole manifestazioni, non possono che trovare una dura opposizione da parte di coloro che si richiamano ai valori dell’antifascismo. Scusate se la faccio lunga, ma occorre avere anche la voglia di combattere contro forme di fascismo più subdole, meno evidenti e, forse per questo, più pericolose. Esse non ricorrono al saluto romano, ma in camicia bianca e cravatta, in Italia, come in molti altri paesi, stanno calpestando i diritti fondamentali per gli uomini (civili, sociali e politici).

Leave a Reply